sabato 14 gennaio 2017

a me piace... LEGGERE! 2

Sì, a Simona piace leggere... e si vede! Ha già letto anche "Il Varco dell'Apocalisse"


Vi lascio qualche assaggio della sua recensione:

"Come nel primo capitolo, anche in questo, molto peso ha il mondo onirico nella vita e nelle scelte dei protagonisti. Ci troviamo di fronte a un conflitto interiore molto marcato in personaggi più completi e maturi rispetto al primo volume, che porterà ognuno a compiere scelte in base a quello che il proprio istinto gli imporrà di fare"

"La trama della saga va man mano infittendosi lasciando un profondo alone di mistero intorno a sé, svelando retroscena ma insinuando dubbi nella mente del lettore che, sicuramente, verranno svelati continuando il percorso accanto ai nostri amati personaggi"

"Devo ammettere di non avere un personaggio preferito in questa serie: tutti a loro modo affascinano, spaventano e attraggono, ciò nonostante, credo che tutte abbiano avuto un debole per il bel tenebroso super tormentato..no?! Sapete di chi sto parlando??? No???!!! Allora dovete assolutamente leggere i libri!!!"

Bel tenebroso super tormentato...
Chissà a chi si sta riferendo Simona, vediamo un po', forse a Bolton? Oppure...


Per la recensione completa vi invito a visitare il blog "a me piace... LEGGERE!"


Simona Trivisani, nata a Taranto, città nella quale ha trascorso la sua infanzia frequentando l'istituto d'arte e diplomandosi in ceramica e arti applicate. Dopo aver vissuto per breve tempo ad Ancona e Roma, dal 2003 vive a Torino, si è sposata nel 2006 e ha due figli.

Non solo blogger, Simona Trivisani è autrice di "Le ali d'argento"


“Le ali d’argento” è un romanzo fantasy. Areike, principessa di un regno lontano, viene istruita alle arti magiche per poter difendere il suo regno da attacchi nemici. Sempre al suo fianco Mavir, un angelo immortale pronto a dare la sua vita per lei. E’ proprio quando i due scoprono il grande amore che li lega che le loro vite subiscono una scossa terribile. Una storia avvincente, ricca di fascino e mistero.

Nessun commento:

Posta un commento